Come creare contenuti che vengono condivisi

condivisioni contenuti di qualitàCreare un sito web o aprire un blog in cui pubblichi contenuti di qualità è una gran cosa. Tra le ragioni per cui è una gran cosa c’è il fatto che, verosimilmente, i lettori di quei contenuti avranno voglia di condividerli sui loro profili sui social network. E questo farà a te e al tuo lavoro una bella pubblicità.

Ho scritto spesso in questo blog su come fare a creare contenuti di qualità. Oggi voglio spendere qualche parola sui trucchi per rendere quei contenuti di qualità un po’ più… appetitosi per la condivisione! Nello specifico, elencherò cinque suggerimenti affinché i tuoi articoli o i tuoi post riescano a coinvolgere cosìn tanto i tuoi visitatori da spingerli alla condivisione dei tuoi contenuti sul web.

Come potrai notare leggendo, non ti proporrò chissà quali magie o giochi di prestigio. La strada da seguire è sempre quella: creare valore per i lettori e strizzare un po’ l’occhio al marketing. Una ricetta che non è semplice né poco faticosa da preparare, ma che indubbiamente conduce a risultati positivi. E ciò che conta per chi vuole avere una presenza online efficace è appunto il risultato finale, nudo e crudo e misurabile.

 

1. Individua bene il tuo target

Non si tratta semplicemente di individuare la nicchia a cui vuoi rivolgerti. Questa operazione è scontata: avresti dovuto già compierla quando ha costruito il sito web o hai creato il blog. Se non l’hai fatta, sei nei guai… Si tratta più semplicemente di individuare con attenzione il target di persone che, all’interno della nicchia, potrebbero trovare interessante quel singolo articolo o post che stai scrivendo. Già, perché non tutte le persone che appartengono a una nicchia trovano interessante tutto ciò che scrivi. Quindi, di volta in volta, il tuo compito sarà immaginare chi è il lettore ideale dell’argomento che hai scelto di trattare quel giorno.
Facciamo un esempio per questo post. Come lettore ideale di questo contenuto io mi immagino un blogger che voglia aumentare la propria visibilità sui social network. Non mi immagino, sempre per fare un esempio, che questo post possa suscitare l’attenzione di un direttore martketing che sta pianificando la prossima campagna di email marketing o di un progettista che sta disegnando il layout di una landing page o di un sito di e-commerce.

 

2. Crea valore per i tuoi lettori

Il che significa creare contenuti di qualità, cioè contenuti pertinenti, originali e soprattutto utili per i tuoi utenti. Non puoi prescindere dal creare qualità. La qualità è (quasi) tutto se vuoi fare content marketing che sia davvero efficace.
Se sei in grado di creare valore con i tuoi contenuti, la gente li condividerà volentieri sui profili sui social network. Pensaci un attimo e sarai d’accordo con me: forse che anche tu non fai lo stesso? Cioè: tu stesso condividi contenuti ad alto valore con i tuoi amici e conoscenti su Facebook, Twitter, LinkedIn ecc. I contenuti di livello mediocre, invece, non li consideri nemmeno.

 

3. Scrivi titoli che attirino l’attenzione

Un consiglio che fa benone anche in ottica di inbound marketing!  🙂  In effetti, non ti aiuterà molto scrivere contenuti di qualità se poi gli dai un titolo sciatto, banale, depresso. Anche il titolo fa parte del contenuto che vorresti venisse condiviso dai tuoi lettori. Perciò, fa in modo che anche i tuoi titoli siano all’altezza della qualità dei tuoi contenuti web.
Come si scrivono titoli per il web che funzionano? Innanzitutto, lo scopo del tuo titolo dev’essere far capire l’argomento che tratti e il valore del tuo articolo o post. Poi, per quanto riguarda le tecniche su come creare titoli accattivanti, posso indicarti di leggere questo mio vecchio post.

 

4. Scrivi contenuti esaustivi

Non è vero che la gente sul web non legge! È che non ha tempo da buttare, perciò legge ciò che davvero val la pena di leggere. Quindi, per attirare l’attenzione dei tuoi visitatori – e poi farti condividere sui loro profili sociali –, devi creare appunto valore. Ma devi anche essere completo, se puoi. In effetti, se un utente trova tutte le informazioni di cui ha bisogno nel tuo articolo o post, senza dover tornare su Google per cercare un altro contenuto che completi il quadro, si ricorderà di te e ti premierà. Magari non solo con una condivisione, ma anche con un prezioso link al tuo contenuto sul suo sito web o sul suo blog!
Ma come si fa a rendere un articolo o un post esaustivo? Innanzitutto, si scrivono tutte le informazioni fondamentali che si conoscono sull’argomento, qualunque esso sia. Poi, si possono inserire immagini, infografiche, presentazioni, mp3, audio e video con contributi di qualità altrui.
Da ultimo, funziona bene anche il linkare le proprie risorse interne – cioè il linkare articoli o post propri che riguardano l’argomento – oppure contributi realmente notevoli pubblicati da altri. Insomma: si tratta semplicemente di sfruttare le proprietà dell’ipertesto.
Per concludere: il tuo sforzo – se riesci – è quello di trasformare ogni tuo singolo contenuto in un elemento informativo definitivo, cioè in qualcosa di talmente grande qualità e completezza che i tuoi visitatori non avranno bisogno di altro per soddisfare la loro curiosità!

 

5. Esprimi un punto di vista originale

Internet e il web sono il regno dei byte. Eppure le emozioni contano tantissimo anche lì. Perché, in fin dei conti, la tecnologia può anche avere un’anima, quella delle persone che la usano. Quindi, ogni volta che scrivi un articolo o un post, mettici dentro qualcosa di tuo. Crea cioè il tuo marchio di fabbrica. L’elemento che ti differenzia dalla massa degli altri blogger, web writer, webmaster ecc. Ricorda infatti che lo dice anche il marketing: vince chi riesce a differenziarsi dalla concorrenza!
Ma che cos’è l’elemento che ci può differenziare? Può essere uno stile di scrittura molto personale. Oppure il coraggio di esporsi, di rischiare, di andare dove gli altri non si fidano a entrare. Oppure la fantasia, l’originalità, l’autorevolezza. Insomma: be different e la gente di accorgerà di te e… ti premierà!  🙂

 

Ecco, questo sono i miei cinque suggerimenti per creare contenuti web che fanno venir voglia ai lettori di condividerli su Internet. E tu, che ne pensi? Secondo te, questo elenco si potrebbe allungare con altri consigli? Se sì, quali? Coraggio, lascia un commento qui sotto e indica quali sono le tue raccomandazioni per scrivere contenuti di qualità che i visitatori online condividano poi sui social media!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*