400esimo post su Comunicare sul Web!

scrivere post blogQuesto è il quattrocentesimo post su che scrivo su Comunicare sul Web in circa due anni. Un bel risultato. Soprattutto perché, in tutto questo tempo, il blog è molto cresciuto anche come numero di visitatori.

Ritengo che, al di là della competenza, simili risultati si possano raggiungere solamente con la passione e con la costanza. Ne ho parlato spesso nei miei post dedicati alle caratteristiche dei blogger di successo. Innanzitutto occorre la passione, poi la costanza. Passione nel senso di grande amore verso gli argomenti del tuo blog. Che si tratti di comunicazione sul web, di cucina, di pallacanestro o di qualsiasi altra cosa, quell’argomento deve appassionarti. Deve essere cioè una cosa che ti piace tantissimo, che ti entusiasma. Altrimenti, non riuscirai mai a scriverne per anni.

La seconda caratteristica di un blogger professionista è la costanza, la tenacia, la coerenza nel seguire la propria direzione. Vuoi creare un blog? Bene, dovrai stabilire un piano editoriale. In esso, dovrai decidere quante volte postare al mese, alla settimana o al giorno. Una volta scelte le scadenze di pubblicazione, dovrai rispettarle scrupolosamente. Perché non esiste decidere di pubblicare un post al giorno e attenersi a questa scadenza solo il primo mese, passando poi a pubblicare un post alla settimana. Non è serio. E il tuo pubblico se ne accorgerà. “Sì, ma scrivere un post al giorno è impegnativo!”. È vero. Dovevi pensarci prima, allora! 🙂

Insomma: passione e costanza sono davvero due doti indispensabili per chiunque voglia costruire un blog e avere dei risultati. Vorrei però aggiungere un’altra considerazione. Come ho spiegato, ho scritto quattrocento post in poco più di due anni. Si tratta in media di un post ogni due giorni scarsi. E quasi nessun post è più corto di cinquecento parole. Molti superano le mille. Alcuni vanno addirittura oltre le millecinquecento! Adesso ti dico come ho fatto…

Scrivere porta via un sacco di tempo. Soprattutto se vuoi scrivere cose intelligenti e utili, cioè contenuti di qualità. Un blog è un’esperienza splendida, ma lo è ancor di più se riesci a realizzare un blog che risolve qualche problema alle persone. E per far questo devi creare contenuti web che siano pertinenti e interessanti, capaci di dare risposte concrete a problemi reali. Però – lo ripeto –, creare post di questo tipo è impegnativo. Unire qualità e quantità nella scrittura è una sfida che richiede molto tempo a disposizione del blogger. Anche se il tempo a disposizione è quello che è.

Esiste allora una ricetta per scrivere post velocemente? Esiste cioè un modo di pubblicare un post al giorno senza perdere mezza giornata nella sua redazione? La mia risposta è sì. E adesso vi spiego qual è questa ricetta che vi farà scrivere post più velocemente. E senza dover ridurre la qualità di ciò che scrivete!

 

 

1) Rem tene, verba sequentur

Si tratta di una frase di Catone il Censore, che si può tradurre così: abbi chiaro il concetto di cui vuoi scrivere, le parole verranno da sole. E il mio primo consiglio è proprio questo: scegli con fermezza l’argomento di cui vuoi parlare nel post. “Oggi voglio parlare di questo” devi dirti. Sii convinto della tua scelta e inizia subito a scrivere.
Se il primo passo – cioè la scelta precisa dell’argomento, del tuo obiettivo di comunicazione – è sicuro, deciso, fermo, stai procedendo nella direzione giusta. Per me, il cinquantuno per cento del lavoro redazionale del blogger sta in questo: scegliere in fretta e con convinzione ciò che si vuole comunicare. Se invece un blogger apre Word o il CMS e si mette a fissare il foglio elettronico bianco in attesa dell’ispirazione… Beh, l’ispirazione potrebbe non venire mai!
Perciò, di’ a te stesso: “Oggi ho voglia di scrivere un post su questo tema”. E non avere ripensamenti.
Come trovare gli argomenti di cui parlare? Beh, puoi attingere alla tua esperienza personale o lavorativa. Oppure puoi farti stimolare dalle notizie che altri blog o siti web della tua nicchia riportano quel giorno. L’importante è che tu prenda una decisione veloce e convinta.

 

 

2) Inizia a scrivere di getto: correggerai in seguito

Un buon modo di superare il blocco dello scrittore è quello di scollegare la parte razionale del cervello e iniziare a scrivere di getto. Solo alla fine potrai tornare a usare la parte di cervello razionale, per correggere, sistemare, mettere in ordine logico quanto hai scritto.
Io mi trovo molto bene con questo metodo di scrittura. Lascio le briglie sciolte e scrivo. Poi, quando ho finito, sistemo tutto. Se non faccio così, rischio per esempio di impantanarmi sulla scelta di una singola parola o sulla struttura di una singola frase. E questo mi fa perdere il filo, mi fa rallentare, mi porta via tempo.
Al contrario, permetto che la censura arrivi solo dopo aver scritto il post di getto. A quel punto intervengo razionalmente: sposto un paragrafo di posizione, sistemo l’italiano, scelgo le singole parole con più cura. Per esempio, è solo a questo punto che agisco in ottica SEO. Cioè: solo a fine scrittura inserisco i link e verifico dove e quante volte nel testo ho usato la keyword per cui mi voglio posizionare su Google.
Mi sento di consigliare a tutti i blogger questo metodo di scrittura. Alcuni magari si troveranno meglio creando prima una scaletta degli argomenti, come succedeva a scuola per i temi di italiano. A me non serve, ma può essere comunque raccomandabile crearla. Mi sembra però importante che si inizi a scrivere di getto, senza censure, e solo in un secondo momento intervenire razionalmente sul testo.

 

 

3) Rileggi prima di pubblicare

La terza e ultima fase è quella prevista da qualsiasi attività redazionale, sia essa online o offline: la rilettura. Qui c’è poco da dire: uso la massima attenzione, per scovare nel post gli ultimi refusi ed eliminarli.
Nessun blogger dovrebbe mai trascurare questa fase. In effetti, rileggere è fondamentale per creare contenuti di qualità. Già, perché la qualità passa non solo da ciò che si dice, ma anche da come lo si dice. In sostanza: un post scritto in italiano perfetto, privo di qualsiasi tipo di refuso o errore di ortografia o di grammatica ti aiuta senz’altro a essere più autorevole agli occhi del lettore.

 

 

Bene, questa è la mia ricetta per diventare un blogger che ottiene risultati. In due anni circa, a me ha consentito di creare quattrocento post e di avere un blog che fa migliaia di visite al giorno. La consiglio vivamente anche a te! È impossibile che non ti faccia ottenere più di un successo! Insomma: smetti di essere un blogger sfigato, che è letto da pochi intimi e che non conta niente! Con la passione, la costanza e un metodo di lavoro, nel tempo puoi ottenere risultati concreti!

Che ne pensi di questi miei consigli? Sei un blogger anche tu? Ogni quanto pubblichi un post? Quanto tempo ci metti a scrivere un articolo per il tuo blog? Che routine hai per la tua scrittura? Lascia un commento e condividi con noi la tua ricetta per diventare un blogger di successo!

Un pensiero su “400esimo post su Comunicare sul Web!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*