Content marketing e inbound marketing: che differenza c’è?

inbound marketing content marketingSempre più spesso, si sente parlare di content marketing e di inbound marketing. Non di rado, i due termini sono addirittura usati come sinonimi, un po’ come talvolta si usa confondere community manager e social media manager. È però un errore, perché content marketing e inbound marketing non sono sinonimi. E in questo post vi spiegherò perché.

Una premessa. Come si può facilmente intuire, la spiegazione del perché content marketing e inbound marketing siano due espressioni che si riferiscono a due concetti differenti passa dalle rispettive definizioni. Attenzione, però: l’inbound marketing e il content marketing non sono scienze esatte. Perciò, le definizioni che troverete nel seguito del post non sono precise come un teorema matematico. I puristi del marketing non me ne vogliano. Anche perché, per rendere i concetti ancor più comprensibili, semplificherò le due definizioni all’osso.

Cominciamo dalla definizione di inbound marketing. Per dirla in termini semplici, inbound marketing è un’espressione dal significato molto ampio. In effetti, l’inbound marketing è la disciplina che raggruppa tutte le tattiche che, anziché inviare messaggi che invadono gli spazi delle persone per catturare la loro attenzione – cosa che fa il cosiddetto outbound marketing –, lasciano che siano direttamente i potenziali clienti ad andare verso il business dell’azienda. L’obiettivo di questo approccio è aiutare i potenziali clienti a conoscere e ad aver fiducia della tua società, con lo scopo di trasformarli successivamente in clienti.

L’inbound marketing è cioè quell’insieme di tecniche di comunicazione e di marketing in cui non è più l’azienda a catturare i clienti per mezzo delle azioni invasive classiche dell’outbound marketing – pensiamo per esempio alla pubblicità televisiva o alle telefonate di telemarketing. Al contrario, con l’inbound marketing, sono direttamente i potenziali clienti che – spinti dal valore dei contenuti di qualità che l’azienda ha creato – vogliono saperne di più sui suoi prodotti o servizi.

Ma quali sono le componenti dell’inbound marketing? Un’immagine di HubSpot le riassume con efficacia (vedi il disegno più sotto). In particolare, si possono distinguere tre macro categorie di componenti:

inbound marketing e content marketing

E il content marketing? Che cos’è e perché si differenzia dall’inbound marketing? Il content marketing è una componente – ma una delle più importanti! – dell’inbound marketing. Come suggerisce il nome, è proprio la componente che fa leva sui contenuti. Per l’esattezza, il content marketing è quella tattica di marketing che prevede la creazione e la condivisione di contenuti web rilevanti e di qualità. Il suo obiettivo è quello di attrarre, di coinvolgere, di acquisire e di fidelizzare il target costituito dagli utenti della nicchia di riferimento.

Il content marketing è efficace sia nella ricerca di nuovi clienti che nella fidelizzazione di quelli già acquisiti. Senza content marketing non potrebbe esistere alcun inbound marketing che fosse realmente efficace.

Il futuro riserverà giorni prosperi a quei brand e a quelle PMI che sapranno fare dell’inbound marketing e del content marketing il perno delle loro strategie di marketing sul web. In effetti, i tempi dell’outbound marketing paiono piuttosto segnati, almeno sul web. E soprattutto l’interruption marketing sembra cedere il passo a un marketing online fatto di partecipazione, di ascolto, di conversazione, di condivisione.

A proposito di futuro del content marketing e dell’inbound marketing, ecco ciò che emerge da una semplice ricerca su Google Trends (la linea rossa individua il content marketing, mentre la blu l’inbound marketing):

content marketing e inbound marketingE tu, come la vedi? Avevi già ben chiare le differenze tra inbound marketing e content marketing? Conosci delle definizioni più precise di quelle che ho dato io? Scrivile qui sotto, lasciando un commento a questo mio post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*