I 12 migliori plugin di WordPress

plugin WordPressNella nostra quotidianità di web writer e blogger passiamo moltissimo tempo a lavorare sul famoso CMS WordPress, utilizzato su una bella fetta di blog perché pratico, gratuito e fortemente personalizzabile.

Naturlamente, quando si parla di WordPress si parla anche dei suoi celeberrimi plugin, che estendono le funzionalità del CMS a seconda delle esigenze più disparate. In questo articolo scorreremo la lista dei dodici più utilizzati in generale nella blogosfera. Scommettiamo che ne conoscete e ne usate sicuramente qualcuno?

 

Plugin WordPress #1: Akismet

Impossibile non conoscerlo: Akismet è un plugin per WordPress che si rivela essere estremamente utile nella lotta contro lo spam. Si tratta di un filtro che riesce a controllare e a bloccare praticamente tutti i link spam che vengono inseriti nei commenti al nostro blog, nonché i pingback pericolosi, permettendoci di stare più tranquilli, senza troppa sporcizia che intasa il nostro blog. Creato dallo stesso team che lavora per WordPress.com, è già da qualche versione praticamente integrato nel famoso CMS.

 

Plugin WordPress #2: Contact Form 7

Ecco un modo per avere una pagina di contatto che non contenga il semplice indirizzo e-mail: si tratta di un modulo che può essere facilmente compilato dall’utente che voglia scrivere all’autore di un sito o di un blog.
Il modulo guiderà passo a passo il lettore, fino a permettergli di scrivere e inviare il messaggio desiderato, inserendo il proprio nome, l’indirizzo e-mail, il soggetto del messaggio e il testo dello stesso.
Molto utile si rivela la possibilità di aggiungere la richiesta di un codice CAPTCHA prima dell’invio del messaggio – per essere sicuri che a scrivere sia realmente una persona e non un programma automatico –, previa installazione di un altro plugin, chiamato “Really Simple CAPTCHA”.

 

Plugin WordPress #3: SEO by Yoast

Un plugin davvero immancabile per tutti i blogger che vogliono ottimizzare correttamente i propri articoli lato SEO in modo ordinato e veloce.
Questo comodissimo plugin ci permette non solo di vedere quale sarà l’anteprima dello “snippet” in base al titolo e al permalink indicato, ma anche di inserire facilmente la parola chiave principale, di controllare la presenza della stessa nell’intestazione, nel titolo H1, nel title, nell’URL, nel testo e nella meta descrizione. Inoltre, il plugin aiuta a visualizzare (ed eventualmente a modificare) il titolo SEO, e ad aggiungere una meta description.

 

Plugin WordPress #4: Google Analytics

Un must have per tutti i blogger che usano WordPress: ancora un plugin di Yoast che utilizza i codici di tracciamento per tenere monitorate le statistiche del proprio sito con Google Analytics.

 

Plugin WordPress #5: WP Super Cahce

Serve una bella spinta al vostro blog? WP Super Cache riesce a ottimizzare i tempi di caricamento di ogni pagina del vostro sito, migliorandone globalmente la reattività.
Un tempo minore di caricamento significa una velocità complessiva migliorata e un valore aggiunto in termini di usabilità offerto agli utenti, che non possono (e non lo faranno!) di certo aspettare tutto il giorno per leggere un solo articolo. Giusto?

 

Plugin WordPress #6: Shareaholic

Arriviamo alla condivisione social: Shareaholic è il plugin per condividere più amato dai blogger di tutto il mondo.
Semplice, pulito e pratico, aggiunge i pulsanti per la condivisione su ogni singolo social con la famosa scritta “Sharing is caring”. Facebook, Twitter, Google Plus, Pinterest, LinkedIn e tanti altri saranno immediatamente disponibili per veicolare sui social più famosi i vostri contenuti.

 

Plugin WordPress #7: Google AdSense

Immancabile plugin di WordPress per tutti coloro che hanno deciso di utilizzare le pubblicità di Google per guadagnare qualcosina tramite il blog.
Plugin ufficiale di Google, permette di gestire facilmente gli annunci pubblicitari, di inserirli dove riteniamo più opportuno, ma anche di visualizzare dei consigli per il posizionamento dei banner dopo un’analisi del sito stesso.

 

Plugin WordPress #8: BackWPup

Ecco un plugin per veri ansiosi: avete il terrore che una sciagura qualunque possa colpire il vostro blog e farvi perdere settimane, mesi e anni di lavoro?
Niente paura, BackWPup corre in vostro aiuto: configurarlo è abbastanza semplice e permette di salvare periodicamente un backup di tutto il blog!
Basta indicare dalle impostazioni la frequenza del backup e dove preferiamo venga salvato (tra le possibili opzioni anche su Dropbox), e al resto penserà lui.

 

Plugin WordPress #9: Related post

E non lo vogliamo mettere un plugin che proponga articoli correlati all’utente?
Un accorgimento di questo tipo si rivela essere doppiamente utile: da un lato il lettore potrà trovare informazioni simili a quelle già apprese nel post che ha appena finito di leggere, e dall’altro aumenteranno le possibilità che si trattenga più a lungo sul nostro sito, cosa da non sottovalutare mai.
Related Post mostra in fondo a ogni articolo un tot di post correlati a quello che si sta visionando: è pratico e indolore.

 

Plugin WordPress #10: Notifica Cookie

Ne vogliamo parlare? Parliamone.
Per avere un sito web a regola di legge, bisogna essere a norma anche con la cosiddetta Cookie Law, che informa il lettore dell’utilizzo di cookie da parte del sito.
Per fare ciò, possiamo sfruttare Cookie Notice di dFactory, che crea una notifica nel blog WordPress per avvisare l’utente circa l’esistenza e l’utilizzo di questi cookie.

 

Plugin WordPress #11: Comments Evolved

E per quanto riguarda i commenti? Tra i più utilizzati spicca sicuramente Comments Evolved, un plugin per WordPress che vi permetterà di gestire facilmente i commenti ai vostri articoli, offrendo più possibilità a ogni lettore.
Con questo plugin installato, infatti, ognuno potrà scegliere se autenticarsi per lasciare un commento, accedendo con il proprio profilo di Facebook, Google Plus o WordPress, come meglio crede.

 

Plugin WordPress #12: Revive Old Post

È proprio il caso di dirlo: questo è un plugin che lavora per noi. Si tratta della possibilità di condividere link ai vostri post del blog in modo automatico, semplicemente impostando orari e tipologie di articoli da condividere sui social network.
Come dice il nome stesso, questo plugin mantiene in vita i vecchi articoli condividendoli su Facebook, Twitter o LinkedIn, permettendo di avere più possibilità di promuovere gli articoli e di aumentare il traffico verso il blog.

 

Questi appena elencati sono solo alcuni dei migliori plugin per WordPress tra i più utilizzati dai blogger di tutto il mondo.

E voi, quanti ne usate di quelli appena citati? Aggiungereste alla lista qualche altro plugin con funzionalità diversa o similare, a vostro avviso migliore o comunque più efficiente?

 

plugin WordPressQuesto articolo sui migliori pluging per WordPress da usare nel proprio sito o blog è un guest post di Maria Grazia Tecchia, web writer professionista e appassionata di smartphone, tablet, computer e di qualsiasi accessorio tecnologico in genere.
Oltre che un’esperta di comunicazione online, Maria Grazia è anche l’autrice di Tecnologia 360, blog in cui coniuga l’arte della scrittura per il web alla sua passione per tutto ciò che è device tecnologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*