Come creare un contenuto che si fa leggere fino all’ultima parola

creare contenuti di valoreQuali sono i segreti per scrivere un articolo che prende per mano il lettore e lo sprona a leggere fino all’ultima parola? Il trucco sta nel conoscere le tecniche per ottenere e mantener viva l’attenzione delle persone! In effetti, i web writer e blogger di maggior successo sanno quanto sia importante per i propri articoli non solo il modo in cui vengono concepiti e il messaggio che si vuol comunicare in essi, ma anche il modo in cui sono costruiti.

Che cosa differenzia gli autori di successo dalla massa di quelli anonimi? La differenza sta anche nella capacità di catturare l’attenzione del pubblico e, successivamente, nell’abilità di mantenere i lettori focalizzati sul pezzo.

Scopri come puoi migliorare le tue tecniche di content marketer e di blogger facendo in modo che il tuoi visitatori tornino più spesso a leggerti, il tutto grazie ai preziosi consigli di una infografica di Who Is Hosting This (in alto a destra, cliccaci sopra per ingrandirla).

Partiamo con l’osservare che i lettori non possono prestare attenzione a tutto: la mente umana non funziona di certo in questo modo. Quindi, per ottenere la loro attenzione, bisogna naturalmente dargli un motivo per farli focalizzare su ciò che vuole l’autore, impedendogli di prestare attenzione a qualsiasi altra cosa. Sembra una affermazione banale, ma non lo è: se qualcuno legge un tuo contenuto, è perché gli hai scritto qualcosa che ha un grande valore. Questa è la premessa fondamentale del discorso.

 

I titoli dei tuoi post sono importantissimi

L’unica parte di un articolo o di un post che i tuoi lettori vedranno sicuramente è il titolo, quindi fa’ in modo che risalti! Per fare ciò dovrai per esempio:

  • Progettare il titolo per dare ai lettori un’idea di ciò che contiene l’articolo, ma facendo attenzione a non svelare tutto subito.
  • Mantenerti sulle 8 parole per quanto riguarda la lunghezza del titolo, per un totale (massimo) di 70 caratteri. Anche se 60 è meglio.
  • Fare in modo che il nocciolo della questione sia chiaro, senza far confusione e senza crearne nel lettore. Quindi, vale la pena ribadirlo: serve limpidezza inequivocabile circa quello che è il tema del contenuto.

Qui di seguito, trovi una lista di otto idee per creare un titolo efficace per ogni tuo contenuto, in modo tale da inchiodare gli occhi del lettore sul tuo pezzo:

  1. Crea un senso di urgenza o di importanza: “Mai più un lettore perso con questi consigli!”
  2. Sfrutta i titoli how to: “Come parlare in pubblico… anche se odi farlo”
  3. Tot modi per: “La top 10 delle tecniche per migliorare il CTR”
  4. Sii sopra le righe: “La guida a prova di stalker per aumentare i guest post”
  5. Usa un linguaggio forte: “I consigli che spaccano per aprire un blog”
  6. Le liste e le classifiche: “9 modi per risparmiare al supermercato”
  7. Fa’ una domanda: “Dov’è che sbagliano i social media?”
  8. Includi un verbo: “Promuovere eccessivamente i tuoi post può annoiare i follower”

 

3 modi per agganciare i lettori da usare nello sviluppo del contenuto

  • Fa’ vedere ai lettori ciò che vedi tu: racconta una storia, usa le descrizioni, sfrutta i case study, adopera tutto ciò che permetterà ai lettori di entrare nella tua prospettiva.
  • Rendi l’articolo personale: quando qualcosa è personale, è naturalmente importante. Riuscirai così a ottenere più facilmente l’attenzione di chi ti legge.
  • Sfrutta le emozioni: le emozioni portano chiarezza al tuo messaggio e lo rendono personale, danno un motivo alle persone per parlare del tuo sito o blog e per condividere un contenuto giudicato interessante. Infine, l’emozione è molto più potente della logica per attivare i centri del cervello che controllano il comportamento e le decisioni.

 

Attira i tuoi lettori già dalle prime frasi

Dopo il titolo, la frase che apre il testo è la seconda cosa più importante di un articolo o di un post. Usa questi escamotage per agganciare i tuoi lettori e fare in modo che continuino a leggere il tuo contenuto.

  1. Fa’ una domanda, tipo: “Che cosa ne pensi di questo argomento?”.
  2. Condividi una citazione, scelta opportunamente in base all’argomento del tuo contenuto. Per esempio, se stai scrivendo un post sulle inserzioni di Facebook, considera di includere qualche citazione del fondatore del social network blu, cioè di Mark Zuckerberg.
  3. Usa analogie, metafore o figure similari.
  4. Cita una statistica: “Il 48% delle donne non esce di casa senza makeup”.
  5. Spiega quali sono i benefici che i lettori possono trarre dalla lettura del post: “Quando avrai finito di leggere, saprai come si ottimizza un articolo”.
  6. Fa’ una richiesta, supportandola con una prova. Ad esempio, se stai recensendo un prodotto che ti permette di guadagnare soldi online, mostra degli screenshot del tuo conto PayPal, per provare che il prodotto sta funzionando.
  7. Va’ controcorrente su un argomento, spiegando le tue motivazioni, fornendo un ragionamento logico alla base delle stesse e supportando il tuo punto di vista con dati di ricerche oppure con opinioni di esperti. Sii appassionato e sincero nel sostenere la tua posizione, e ricorda che essere in disaccordo su tutto potrebbe presto farti additare come il famoso bastian contrario, atteggiamento che, molto facilmente, ti farà perdere non solo credibilità ma anche lettori.

 

Mantieni viva l’attenzione dei tuoi lettori anche dopo la prima frase

Riuscire a catturare l’attenzione dei lettori non ha molta importanza se poi non riesci a mantenerla viva e a incuriosirli quanto basta a proseguire fino in fondo nella lettura. Anche dopo l’attacco, c’è sempre la possibilità che il lettore decida di lasciare il tuo sito, non dimenticarlo mai!
Per evitare questo, devi fare in modo che le informazioni che offri ai tuoi lettori abbiano un grande valore: non usare titoli ingannevoli per attirare l’attenzione, perché non riuscirai a tenere il lettore attaccato allo schermo, e non c’è niente di peggio sul web di una presa in giro di questo tipo.
In quest’ottica, una mancanza di valore renderà più difficile catturare l’attenzione degli utenti web una seconda volta: se sarai fortunato, e quella stessa persona tornerà a leggerti, non ti prenderà certamente sul serio. Nella migliore delle ipotesi sarà prevenuta.
Contemporaneamente, evita di utilizzare parole complicate o comunque un tipo di linguaggio troppo specifico di un settore, a meno che non sia appropriato per il tuo pubblico. E, qua e là nel testo, poni delle domande, perché queste stimolano la curiosità e tengono incollati alla ricerca di risposte. Un esempio: “Fin qui abbiamo visto i grandi vantaggi del creare contenuti di qualità per un blog. Ma lo sapevi che questi benefici si estendono anche ai siti web?”.
Altro consiglio: fa’ domande che permettano alle persone di capire facilmente in che modo i prodotti o i servizi che offri siano in grado di risolvere i loro problemi, facendo leva su una qualche insicurezza. Ad esempio: “La tua paura di parlare in pubblico ostacola i tuoi successi nella vita?”.
Infine, cita sempre dei dettagli specifici, perché così facendo riuscirai a tener alta l’attenzione, fornendo una panoramica più completa sull’argomento trattato. Quali dettagli? Dati statistici, risultati di ricerche, grafici, tabelle, sondaggi e così via.

 

Ecco,questi erano solo alcuni dei consigli che possono realmente servire a creare un articolo interessante e completo, quel tanto che basta a stimolare il lettore per tenerlo incollato alla lettura fino alla fine. Siete d’accordo che voi? Più in generale, che tecniche usate per fare in modo che i visitatori dei vostri siti e blog leggano i vostri contenuti per intero?

 

come scrivere un contenuto di successoQuesto articolo su come scrivere un contenuto che si fa leggere fino alla fine è un guest post di Maria Grazia Tecchia, web writer professionista e appassionata di smartphone, tablet, computer e di qualsiasi accessorio tecnologico in genere.
Oltre che un’esperta di comunicazione online, Maria Grazia è anche l’autrice di Tecnologia 360, blog in cui coniuga l’arte della scrittura per il web alla sua passione per tutto ciò che è device tecnologico.

2 pensieri su “Come creare un contenuto che si fa leggere fino all’ultima parola

  1. Ilario Gobbi

    Ciao, grazie per questo ottimo articolo,
    sono suggerimenti molto utili, specialmente perché hai posto l’attenzione anche sull’attirare l’attenzione dalle prime righe (di solito gli autori suggeriscono soltanto di lavorare sul titolo), così invece si può davvero invogliare alla lettura fino all’ultima riga…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*