7 ragioni per cui la tua azienda deve diventare un brand

brand positioningStavo cercando qualche statistica che testimoniasse l’importanza, per le aziende, di avere un posizionamento di marca. Mi sono così imbattuto in questo articolo. Il contenuto cita venti statistiche che ricordano agli imprenditori e ai marketing manager quanto sia fondamentale per un’impresa diventare un brand.

Non importa se la tua azienda è grande o piccola, e non importa il settore in cui opera: qualunque attività trae beneficio dall’avere un posizionamento di marca. È una verità innegabile. Infatti, le imprese che non ne hanno uno, sono viste come produttrici di commodity dal mercato. E questo le costringe ad affrontare tutta una serie di gravi difficoltà. Che non di rado possono portare addirittura al fallimento. Continua a leggere…

Senza un posizionamento di marca, ogni attività promozionale è inefficace

trovare nuovi clientiAvere un posizionamento di marca è fondamentale per un business. Perché gli permette di essere percepito come differente dai concorrenti. Il che, in altre parole, lo fa percepire come un brand e non come una banale commodity. Sono cose di cui ho parlato più volte nei post di questo mio blog.

Oggi, però, voglio concentrarmi su un aspetto in particolare della questione. Quale nello specifico? Voglio riflettere sul fatto che, senza un posizionamento di marca, nessuna attività promozionale è veramente efficace. Mi spiego meglio facendoti un esempio. Continua a leggere…

7 cose che gli utenti si aspettano dal tuo sito

come creare un sito webCreare il sito web della tua azienda non è sufficiente per trovare nuovi clienti. Un sito, di per sé, è soltanto uno scatolone. Perché sia efficace, deve convertire i potenziali clienti in lead, cioè in contatti commerciali pronti per essere lavorati dalla tua divisione vendite. Continua a leggere…

5 errori che affossano qualsiasi azienda [La tua li fa?]

errori marketingParliamoci chiaro: fare business oggi è difficile. Lo è molto di più rispetto a un tempo. Infatti, anche il negozio sotto casa, che fino a vent’anni fa non aveva competitor se non localmente, deve affrontare la concorrenza di Amazon. O quella di chiunque nel suo settore abbia aperto un e-commerce (magari dall’altra parte del mondo!). La situazione è davvero cambiata.

Eppure le cose potrebbero andare meglio, se le aziende facessero marketing strategico. Cioè se ragionassero in termini di strategia anziché sempre o solo di tattica. Basterebbe che le aziende riflettessero su chi sono i loro clienti e su che cosa vogliono. Basterebbe che le aziende si dessero un posizionamento di marca ben definito e unico sul mercato. Basterebbe che le aziende creassero prodotti e servizi in base al loro posizionamento, invece di copiare i prodotti e servizi dei concorrenti. Insomma: basterebbe essere strategici, cioè pensare sul lungo periodo. E invece fin troppe PMI nostrane guardano solo al breve termine. Continua a leggere…

Perché Giulio Cesare è un esempio di come promuoversi (anche per le aziende)

marketing e comunicazioneIl marketing è ovunque. Anche la storia ci dà numerosi esempi di marketing che potremmo definire ante litteram. Giulio Cesare è uno di questi. Vediamo di capire perché.

Tutti conosciamo le gesta di Cesare e come sia diventato padrone di Roma. Il suo piano era realmente geniale, ed è riuscito a realizzarlo in modo brillante. Il finale non è stato certamente quello che il generale si aspettava, ma intanto è riuscito ad arrivare dove voleva. Questo è fuor di dubbio. E nel suo percorso ci sono delle azioni (ne citerò tre) che reggono il parallelo con le attività promozionali delle aziende dei nostri giorni. Continua a leggere…