Il content marketing è l’alternativa alla pubblicità?

content marketingLa pubblicità è l’unico modo di promuoversi per un’azienda? Assolutamente no. La pubblicità è un’azione di tipo push, ma esistono anche le azioni di tipo pull. Una di queste è il content marketing. Se sei un lettore del mio blog, sai bene che cos’è: si tratta di creare contenuti (online o offline) che risolvono i problemi dei tuoi clienti.

Molte aziende sembra che conoscano solo le tattiche push: fanno pubblicità su pubblicità. Promuoversi così può anche funzionare (se la tua pubblicità è fatta in modo corretto), ma vale la pena di considerare anche le tattiche pull. In effetti, al giorno d’oggi, i consumatori sono sommersi da valanghe di stimoli pubblicitari. Troppi spot alla tv e alla radio, troppi annunci sui giornali e sulle riveste, troppi volantini e cartelloni ecc. Le persone sono costantemente bombardate da advertising di ogni tipo, in una lotta senza quartiere per ottenere la loro attenzione.

Il punto è che l’attenzione dei consumatori è limitata. Dopo un po’, scattano in loro addirittura dei meccanismi inconsci di difesa. Così, cominciano a ignorare tutto ciò che assomiglia, anche lontanamente, a un messaggio promozionale. Ciò vale anche per i decisori aziendali, che sono persone proprio come i consumatori del B2B: alzano le stesse, identiche barriere contro l’eccesso di input pubblicitari.

Dunque, le aziende come possono attirare l’attenzione dei clienti? La pubblicità è una via. Ma c’è anche un’altra strada. È quella di cui ti ho detto: il content marketing. Come funziona? Devi innanzitutto conoscere bene i tuoi clienti. Devi sapere che problemi vogliono risolvere e in che modo i tuoi prodotti o servizi li aiutano in questo. Poi, occorre che crei contenuti (testuali, audio, video, grafici ecc.) che offrono una soluzione a quei problemi. I tuoi potenziali clienti troveranno quei contenuti (per esempio, su Google e sui social) e li leggeranno. Capiranno che la tua azienda sa di che cosa hanno bisogno e glielo può offrire, risolvendogli uno o più problemi. Con il passare del tempo, i potenziali clienti inizieranno a seguirti, leggendo altri tuoi contenuti. Questo farà sì che tu diventi sempre più autorevole ai loro occhi. Così, quando avranno maturato la decisione d’acquisto, è naturale che comprino da te anziché da uno dei tuoi concorrenti. Chiaro il meccanismo, vero?

Il content marketing funziona: molte ricerche lo indicano. Non si sostituisce alla pubblicità, semmai la affianca. In effetti, le tecniche push, se fatte a regola d’arte, danno ancora buoni risultati. Vanno però affiancate da tecniche pull, perché ci sono milioni di consumatori che, prima di un acquisto, vogliono informarsi in modo accurato. E i contenuti che produci ottengono proprio questo effetto.

Ti faccio un esempio di pull marketing che mi riguarda personalmente. Nel blog che stai leggendo, io stesso faccio content marketing. Vale a dire che creo contenuti rivolti agli imprenditori. Questi ultimi sono il mio target ideale di clienti. Nei miei post, mi sforzo di dare soluzioni ai loro problemi. Gli indico, per esempio, come fare marketing strategico, come far diventare un brand la loro azienda e come trovare nuovi clienti con le tecniche del digital marketing. Il blog è parecchio visitato (fa oltre un milione di visite ogni anno). Di conseguenza, i post mi generano un flusso costante di contatti da parte di imprenditori che mi chiedono informazioni per una consulenza.

Tutto questo lo puoi fare anche tu per la tua azienda. Non devi né puoi affidarti alla sola pubblicità. Perché ha un’efficacia ridotta rispetto al passato, visto che oggi tutti la fanno. Al contrario, il content marketing è ancora poco usato, tutto sommato. Forse potresti essere il primo a farlo nel tuo settore. Con tutti i benefici strategici e commerciali del caso. È una possibilità concreta, su cui vale la pena che tu rifletta.

E tu, che cosa fai per promuovere la tua impresa o il tuo business? Fai solo pubblicità? Oppure crei contenuti che attirino a te i potenziali clienti? Oppure vivi solo di passaparola? Lascia un commento qui sotto per condividere con tutti noi quella che è la tua opinione sul tema!

 

Vuoi vendere più prodotti e servizi?
Il content marketing ti aiuta.
>>> Contattami e parliamone! <<<

 


marketing strategicoQuesto post che ti parla di come pubblicità e content marketing siano tattiche (push e pull) complementari per la promozione di un’azienda è stato scritto da Alessandro Scuratti, content specialist e business blogger.
Da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione per le aziende, come business writer e come content marketer. Dal 2011, gestisco questo mio business blog, che raccoglie migliaia di visite al giorno. Sono autore di “Scrivere per il web 2.0”.
Vuoi contattarmi per saperne di più su come fare content marketing su un blog aziendale? Vuoi discutere con me su come riuscire a intercettare i bisogni del tuo target di consumatori e trovare così nuovi clienti?Puoi farlo da questa pagina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*