La chiarezza è vincente anche nel marketing

marketingDue giorni fa, ero da un cliente. L’ho aiutato a definire con precisione il posizionamento di marca della sua azienda. Aiutare un’impresa a fare marketing è sempre stimolante. Ed è anche una grande responsabilità, perché lì si decide in qualche modo il futuro del business. Non si può sbagliare, altrimenti sono guai.

Due giorni fa, ancora una volta, ho avuto la prova di quanto la chiarezza sia fondamentale nel fare marketing. Pensiamoci sopra un attimo. In fin dei conti, che cos’è il marketing? Scegliere che cosa offriremo al mercato. Di riflesso, il mercato deve comprendere in modo inequivocabile che cosa potrà ottenere da noi. (E perché la nostra offerta è diversa dalle altre).

Al Ries e Jack Trout, gli “inventori” del marketing moderno, spiegano che fare marketing significa rappresentare qualcosa di specifico nella mente dei consumatori che ci interessano. Siamo sempre lì: il marketing è farsi percepire in modo chiaro, evidente, inconfondibile come la soluzione specifica per un problema specifico di un pubblico altrettanto specifico.

Questo è vero per il marketing strategico. Lo è anche per il marketing operativo. Ma è vero anche per la comunicazione e la pubblicità, che hanno il compito di diffondere al mercato il posizionamento di marca dell’azienda (e dei suoi prodotti e servizi).

In tutto ciò, la chiarezza riveste un ruolo fondamentale. In effetti, se i tuoi potenziali clienti non capiscono la tua differenza, la tua unicità rispetto ai concorrenti, difficilmente avranno un motivo per comprare da te. Non ti noteranno. Rischi perfino che ti reputino una commodity.

Il marketing non è un gioco. Non è uno scherzo. Richiede uno studio attento della concorrenza, della clientela e dell’impresa che si vuole posizionare sul mercato. Da ciò nasce, per l’appunto, il posizionamento di marca che l’azienda farà percepire al mercato. E su cui comunicazione e pubblicità dovranno martellare.

Tutto però va impostato e comunicato in modo che il cliente potenziale capisca chiaramente. In effetti, il pericolo è quello di trasmettere un’identità confusa al pubblico. E, di conseguenza, quello di comunicarla in modo anche peggiore. Al contrario, il significato di un brand dev’essere assolutamente evidente. Redbull è una bevanda energetica, Giorgio Armani è l’eleganza nell’alta moda, Rolex significa orologi costosi. Questi sono brand con un significato chiaro per le persone. La tua azienda significa qualcosa di altrettanto chiaro per i potenziali clienti? Oppure manda percezioni deboli o perfino contraddittorie?

Insomma: essere chiari è davvero indispensabile. Lo è così tanto che potremmo ribattezzare così il marketing: la disciplina che trasmette in modo chiaro e inequivocabile delle percezioni precise a un pubblico scelto di consumatori. Ecco, questa potrebbe essere una definizione alternativa del marketing, che ne mette in evidenza la necessità di veicolare percezioni in maniera semplice. Affinché il target le capisca senza fatica.

E la tua impresa? Ha dietro alle spalle un marketing solido? Questo marketing è riuscito a posizionarla in modo chiaro ed evidente? Oppure i tuoi clienti fanno fatica a capire che cosa fai e in che cosa sei diverso dalla concorrenza? Lascia la tua opinione sul tema in un commento qui sotto!

 

Vuoi vendere più prodotti e servizi?
Il marketing ti aiuta.
>>> Contattami e parliamone! <<<

 


marketing strategicoQuesto post che ti invita a riflettere sul fatto che la chiarezza è indispensabile anche nel fare il marketing è stato scritto da Alessandro Scuratti, content specialist e business blogger.
Da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione per le aziende, come business writer e come content marketer. Dal 2011, gestisco questo mio business blog, che raccoglie migliaia di visite al giorno. Sono autore di “Scrivere per il web 2.0”.
Vuoi contattarmi per saperne di più su come fare content marketing su un blog aziendale? Vuoi discutere con me su come riuscire a intercettare i bisogni del tuo target di consumatori e trovare così nuovi clienti?Puoi farlo da questa pagina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*