Archivi categoria: Marketing classico

25 spunti per un marketing più efficace nella tua azienda

marketing consigliOggi come oggi, fare marketing è irrinunciabile. Non esiste azienda (o libero professionista) che possa ottenere risultati rilevanti senza marketing. Perché è così? Le ragioni sono davvero tante. Una su tutte: in molti mercati, l’offerta supera oramai la domanda. Quindi, come puoi farti preferire dai clienti, quando ci sono decine o centinaia di aziende (e liberi professionisti) che offrono prodotti e servizi simili ai tuoi? Continua a leggere…

Resti in contatto con i tuoi clienti? O lasci che la concorrenza si inserisca?

come gestisci il tuo parco clienti?I clienti fidelizzati sono il bene più prezioso di un’azienda. Eppure le PMI sembrano spesso dimenticarlo. Sono infatti quasi tutte lanciate alla ricerca di nuovi clienti, trascurando i rapporti con la clientela già acquisita.

Come si può intuire, ignorare il parco clienti è un grosso errore per un’azienda. Perché è proprio la clientela già acquisita ad aver fatto prosperare fin lì l’azienda. Sui nuovi clienti non si può fare granché affidamento. In primo luogo, perché nessuno può sapere quanti ne entreranno e quanto saranno profittevoli. E poi perché le statistiche parlano chiaro: in media, si fa sette volte più fatica ad acquisire un nuovo cliente che a vendere qualcos’altro (magari in upselling o in cross selling) a un vecchio compratore. (C’è anche chi dice che sia ancor più faticoso di sette volte). Continua a leggere…

Gli ordini religiosi ci insegnano il marketing

ordini religiosi e marketingIl marketing è dappertutto. È così trasversale che chiunque arrivi al successo ne ha fatto più o meno uso. Magari senza nemmeno rendersene conto. E non mi riferisco solo al mondo del business. In effetti, troviamo tracce evidenti di marketing in tantissimi accadimenti, fatti, eventi, imprese, vicende ecc.

Per esempio, anche gli ordini religiosi cattolici ci insegnano qualcosa sul marketing. L’avresti mai detto? Alla fine del mio articolo, pubblico l’intervento che lo storico Alessandro Barbero ha tenuto al Festival della Comunicazione del 2016. L’intervento è intitolato: “Alle origini della comunicazione aziendale: gli ordini religiosi del Medioevo”. Barbero fa proprio un parallelismo tra le aziende e gli ordini religiosi. Se lo ascolti, capirai che i punti di contatto tra i due tipi di organizzazioni sono parecchi. Viene perfino il sospetto che i business moderni si siano ampiamente ispirati agli ordini. Continua a leggere…

Se un tuo concorrente abbassa i prezzi, come reagisci?

come reagire a un attacco sui prezzi della concorrenzaImmagina che, domani mattina, un tuo concorrente lanci una campagna aggressiva sui prezzi. Immagina che abbassi il suo listino del 20%. O anche del 30%. O perfino del 50%. (È un’azione che qualunque impresa può fare, almeno per un po’ di tempo, se ha sufficienti risorse finanziarie). Tu come reagiresti a questa mossa della concorrenza? Continua a leggere…

Come scrivere un’offerta commerciale che vende

come scrivere preventivi e offerte commercialiCome scrivere un’offerta commerciale che vende? Facciamo prima un passo indietro. Tutte le aziende, ogni giorno, scrivono e inviano a potenziali clienti dei preventivi (oppure, se volete, possiamo chiamarli per l’appunto offerte o proposte commerciali). Sono però poche le aziende che monitorano l’efficacia di questi documenti.

Spinte dalla mancanza di tempo a causa delle urgenze lavorative, le divisioni vendite aziendali redigono di continuo preventivi. Poi li mandano velocemente ai possibili clienti. Infine, chiamano questi ultimi per avviare la trattativa finale, nella speranza di chiudere. La mia esperienza è però che poche società tengono traccia sistematica della percentuale di preventivi che si trasformano in contratti. Ed è grave che sia così. Continua a leggere…